CORONAVIRUS - IMPRESE CON SEDE LEGALE NON IN ITALIA: NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha diramato un nuovo modello di autocertificazione, tradotto anche in lingua inglese, valido per i conducenti professionali addetti all'autotrasporto di merci dipendenti da imprese con sede legale non in Italia.

Ricordiamo che tali disposizioni non si applicano al personale viaggiante - di qualunque nazionalità - appartenente ad imprese aventi sede legale in Italia.

L'aggiornamento della modulistica si è reso necessario alla luce del continuo evolversi della situazione e in forza della proroga fino al 3 aprile 2020 delle restrizioni relative alle misure straordinarie di contenimento dell'emergenza Coronavirus.

Il modulo di autocertificazione dovrà essere redatto e reso in lingua italiana e che la versione in lingua inglese è una mera traduzione di cortesia, elaborata per agevolarne la comprensione.